Viaggiare in aereo con bambini: consigli utili prima di volare

Viaggiare in aereo con bambini è un gran divertimento per i piccoli, tuttavia può trasformarsi in un momento di grande stress per i genitori. Il solo pensiero vi mette ansia e vi fa rinunciare ad una vacanza? Niente panico: una buona organizzazione e del sano ottimismo vi aiuteranno ad arrivare pronti alla partenza. In questo articolo troverete alcuni piccoli suggerimenti per “preparare il viaggio”, ma soprattutto per prepararsi al viaggio con i bimbi. 

 

Informazioni utili prima di volare  

Se state pensando di andare in vacanza in aereo, la prima cosa da sapere è che non esistono limiti di età per far imbarcare i bimbi: se però il bambino è affetto da particolari patologie o ha pochi giorni di vita, le compagnie aeree possono richiedere un certificato di idoneità a volare del pediatra.

Prima di prenotare un viaggio aereo, quindi, è opportuno contattare la compagnia aerea con cui si intende volare e richiedere le informazioni necessarie per poter viaggiare in tranquillità con i bimbi. 

Per i bambini, di solito il costo del biglietto è ridotto, i neonati e i bimbi con meno di due anni non pagano un biglietto o comunque ne pagano uno ridottissimo e viaggiano in braccio ai propri genitori. Per gli infanti, infatti, non è possibile prenotare un posto a sedere, dovendo per ragioni di sicurezza viaggiare in braccio ai genitori; i viaggiatori, però, possono richiedere alla compagnia aerea seggiolini specifici omologati da utilizzare durante il viaggio a un costo aggiuntivo, che può variare in base alla compagnia scelta, o portarne dei propri ma solo se rispettano i parametri richiesti per legge e dalle stesse compagnie. 

Ogni bambino deve viaggiare con il proprio documento di identità, prima della partenza controllate che siano ancora in corso di validità. Se state per affrontare un volo nazionale è sufficiente la carta d’identità, per quelli in territorio europeo sarà sufficiente un documento d’identità valido per l’espatrio, per i voli internazionali, invece, assicuratevi di essere in possesso dei documenti richiesti nel paese di destinazione o di transito, per esempio passaporto o visti particolari.

 

Pronti per il check-in

Per procedere al check-in non ci sono regole particolari da seguire, in quanto anche per i bambini si applicano le normali procedure, valide per ogni viaggio aereo. È opportuno consultare le modalità di check-in e imbarco previste dalle compagnie prima di giungere in aeroporto e  arrivare in anticipo rispetto all’orario indicato sulla prenotazione. Per i bimbi più piccoli è possibile attraversare il metal detector in braccio ai genitori, i più grandi possono passarci anche da soli. 

Il passeggino può essere imbarcato; generalmente tutte le compagnie aeree lo consentono ed alcune permettono ai passeggeri di portarlo fino all’aereo, tuttavia, assicuratevi che sia stato controllato. 

Potete portare bagagli a mano nei limiti indicati dalle compagnie, sapendo che il latte per i bimbi e altri alimenti specifici per infanti, anche se superano i 100 ml (limite consentito per i liquidi), possono essere trasportati e imbarcati nel bagaglio a mano ma a condizione che siano conservati in contenitori trasparenti. 

E’ sempre bene, al momento del controllo, informare gli operatori sul contenuto del bagaglio, soprattutto quando si trasportano cibo o oggetti per le cura e la pulizia dei bimbi. 

Meglio organizzare un unico bagaglio a mano con tutto ciò che è necessario per le esigenze dei bambini durante il viaggio. 

 

Come occupare il tempo durante il viaggio

Un viaggio è sempre una fantastica avventura per un bambino, soprattutto se si tratta della prima esperienza in aereo. Cercate di stare tranquilli voi per primi e di organizzare il viaggio al meglio in modo che anche i bambini riescano a viverlo serenamente; se i bimbi sono più grandi può esser utile raccontargli quello che avviene, per esempio, al momento del check-in o all’imbarco, in modo da rassicurarli e agevolare tutte le operazioni. 

Portate con voi cibo sufficiente per la durata del viaggio o snack sfiziosi, qualche biscotto o del cioccolato è sempre un ottimo rimedio contro ogni capriccio o piccola paura e può aiutarvi a superare eventuali difficoltà. Non dimenticate di portare dei giochi, sempre utili a vincere la noia e ad occupare il tempo, anche un libro con una bella storia da raccontare è una buona idea, se invece volete farli rilassare provate a fargli ascoltare della musica. 

Se è la prima volta che affrontate il volo con i bimbi, ricordate che i piccoli potrebbero avere problemi con le decompressioni dell’aria o con il comune “mal d’aereo”, non fatevi cogliere impreparati! Non sottovalutate l’utilità di un cartone animato o di qualche gioco improvvisato, come scrutare il cielo dal finestrino. Per i bimbi volare è sempre un’esperienza emozionante, trasformate questa emozione in un’avventura straordinaria, giocate e sognate un po’ con loro. 

 

Una vacanza o un viaggio è sempre un momento importante per tutta la famiglia, pertanto, non ci resta che augurarvi Buon Viaggio!

 

Se avete dubbi o bisogno di informazioni, il team di rimborsovoli.it è sempre pronto a rispondere a tutte le vostre domande. Chiamateci, scriveteci o scaricate la nostra App per contattarci in modo semplice e immediato.