La compagnia aerea

La compagnia aerea low-cost Ryanair nasce in Irlanda nel 1985 ed ha sede legale nella città di Dublino, la sua base operativa si trova presso l’aeroporto Stansted di Londra. Grazie alla sua presenza in oltre 33 paesi europei e alle 2000 tratte attive può essere senza dubbio considerata come la più grande compagnia aerea a basso costo presente nell’intero territorio europeo.

Il fondatore della compagnia è l’ingente uomo d’affari Tony Ryan. Ciò che ha contraddistinto Ryanair dalle altre compagnie aeree è stata sicuramente la rapida e costante espansione, favorita dalla deregolamentazione dell’industria aerea europea avvenuta nel corso dell’anno 1997, che le ha garantito altissimi margini di guadagno.

Attualmente le basi principali di Ryanair sono 3: Londra Stansted, Dublino e l’italiana Bergamo-Orio al Serio, queste sono i punti di riferimento della compagnia in riferimento al numero di rotte servite.

Punti di forza e servizi di Ryanair

La compagnia low cost più nota d’Europa ha investito moltissimo sulla comunicazione e sull’ottima qualità dei servizi offerti al cliente.
Ottimi pure i vettori utilizzati ben 360 Boeing 737-8AS, tre Learjet 45 alcuni nuovi Boeing 737 MAX 200, una variante del 737-8 caratterizzata dall’aumento dei posti a sedere a 197.
Uno dei pregi più noti di Ryanair è quello di saper comunicare costantemente con chi utilizza i voli.
La compagnia poi per riuscire a offrire il meglio negli anni ha ampliato la proposta con pacchetti completi per il viaggiatore, con proposte vacanza e noleggio auto. Sul sito infatti è offerta la possibilità di pianificare tutto il viaggio.
Un sito facile da navigare, un’assistenza costante online ed una applicazione ottima fanno il resto di un servizio superlativo.

Quando si ha diritto al rimborso in base alle condizioni contrattuali Ryanair

Qui di seguito vediamo in dettaglio quali sono le principali casistiche per cui è possibile richiedere un rimborso a Ryanair.

1. Cancellazione volo

Innanzitutto, è possibile richiedere il rimborso del biglietto nel caso in cui il volo prenotato viene cancellato dalla compagnia aerea o si verifica un ritardo aereo di almeno 5 ore rispetto all’orario previsto per il decollo. In alternativa, il passeggero potrebbe chiedere di viaggiare su un volo alternativo il prima possibile o in una data di suo gradimento.
Ryanair informa che, in caso di ritardo è possibile modificare date, orari e itinerari del volo fino ad un massimo di 2,5 ore prima dell’orario di partenza del volo; l’operazione potrà essere effettuata in autonomia sul sito della compagnia accedendo alla sezione riservata” le mie prenotazioni” e solamente nel caso in cui il “check-in” non sia già stato effettuato; in caso di check-in già effettuato sarà necessario mettersi in contatto con uno degli agenti Ryanair utilizzando la live chat per poter effettuare la modifica.
In generale, è bene sapere che quando una compagnia aerea cancella un volo, oltre al rimborso del biglietto, deve riconoscere al passeggero la cosiddetta compensazione pecuniaria di cui parleremo più avanti.
Su questa pagina è possibile trovare tutte le informazioni e l’assistenza per richiedere un rimborso per volo cancellato.

2. Cambio orario e ritardo aereo

Spesso capita che a causa di situazioni inattese sia necessario modificare l’orario di un volo prima della partenza. In questo caso Ryanair comunicherà il cambio orario a mezzo email.
Sul sito della compagnia aerea irlandese è specificato che in caso di variazione di orario Il rimborso può essere richiesto se la modifica dell’orario di decollo da parte di Ryanair è di almeno 5 ore rispetto all’orario di partenza previsto.
Inoltre, Ryanair potrebbe offrire la possibilità di un volo alternativo quando la modifica dell’orario non è compatibile con le esigenze del passeggero.

Ad modo va precisato che quando un volo viene anticipato di oltre un’ora si applicano le tutele previste per la cancellazione del volo, nel caso in cui, invece, la partenza viene differita, il passeggero sarà tutelato in base alle disposizioni sul ritardo aereo.
Per maggiori informazioni sul rimborso ritardo aereo potete visitare la nostra pagina.

3. Tasse governative

Nel caso in cui non si dovesse viaggiare sul volo prenotato e non ci siano le condizioni per ottenere il rimborso integrale del biglietto, la tariffa aerea e le spese amministrative non saranno rimborsate da Ryanair. E’ facoltà del passeggero però richiedere il rimborso delle tasse governative pagate in fase di prenotazione.

Il rimborso deve essere richiesto entro un mese dalla data prevista del viaggio. Attenzione: il rimborso relativo alle tasse governative è soggetto a tassazione amministrativa, la stessa ruota intorno alla cifra di €20 e dunque nel caso in cui la cifra del rimborso delle tasse governative dovesse essere inferiore alla tassa amministrativa, Ryanair non procederà con il rimborso.

4. Perdita famigliare

Qualora si verifichi il decesso di un familiare, Ryanair prevede due casistiche:

– se il decesso familiare avviene durante un viaggio già iniziato, sarà sufficiente che il passeggero contatti il call center che farà il possibile per organizzare con urgenza il viaggio di ritorno

– nel caso in cui invece si subisca il lutto di un familiare diretto entro 28 giorni dalla data prevista del volo e dunque non sarà possibile viaggiare, Ryanair valuterà la possibilità di procedere al rimborso completo a fronte di una richiesta esplicita del passeggero.

E’ bene però ricordare che Ryanair considera come “parenti stretti” i seguenti membri familiari:

  • Coniuge
  • Figli
  • Figli adottivi
  • Genitori
  • Fratelli e sorelle (fratelli e sorelle acquisiti inclusi)
  • Nonni e nipoti
  • Suoceri
  • Cognati
  • Generi e nuore

Rimborso o risarcimento Ryanair: cosa sapere

E’ possibile inviare una richiesta di rimborso a Ryanair anche in caso di ritardo aereo, overbooking oppure per problematiche relative ai bagagli. La richiesta di rimborso o di risarcimento potrà essere effettuata tramite Rimborsovoli.it, utilizzando l’apposito modulo riportato qui (link).

La politica adottata da Ryanair sui risarcimenti è legata alla normativa europea, che prevede la compensazione pecuniaria ogni qualvolta si verifica un negato imbarco per overbooking, la cancellazione del volo comunicata con scarso preavviso (meno di due settimane), un ritardo aereo di almeno tre ore, l’anticipazione del volo di oltre un’ora.
In tutti questi casi, ai passeggeri spetta un indennizzo forfettario e automatico così quantificato:

  • 250 euro per tutte le tratte inferiori o pari a 1.500 km;
  • 400 euro per le tratte comprese tra 1.500 km e 3.500 km;
  • 600 euro per le tratte superiori ai 3.500 km.

Per quanto riguarda invece lo smarrimento o danneggiamento dei bagagli, il risarcimento non potrà superare i 1200 euro.

Rimborso per overbooking Ryanair

Prima di tutto è bene capire cosa voglia dire la parola “overbooking”. L’overbooking è un sistema che garantisce alle compagnie aeree di avere la certezza di riempire tutti i posti a disposizione sull’aereo, in questo modo si eviterà di viaggiare con posti vuoti in quanto spesso succede che una minima parte di passeggeri non si presentino all’imbarco rinunciando al proprio volo.

Tutte le compagnie aeree sono solite vendere un numero maggiore di biglietti rispetto a quanto l’aereo ne riesca a mettere a disposizione. Per questo motivo, in caso di rinuncia di uno o più passeggeri al momento del volo, i posti verranno automaticamente assegnati a dei passeggeri sostitutivi che prendano così il posto dei rinunciatari.

Ma cosa succede se la compagnia vende più biglietti rispetto ai posti disponibili e tutti i passeggeri muniti di prenotazione si presentano all’imbarco? Evidentemente alcuni passeggeri saranno lasciati a terra. In questo caso i passeggeri in overbooking che non potranno partire hanno diritto alla riprotezione (volo alternativo), alla compensazione pecuniaria e all’assistenza a terra fino alla nuova partenza. L’assistenza non è dovuta solo nel caso in cui il passeggero decida di rinunciare al trasporto, richiedendo il rimborso del biglietto, oltre alla compensazione pecuniaria che gli spetta in ogni caso.

La compagnia aerea ha quindi innanzitutto il dovere di ricollocare i passeggeri in overbooking su un volo alternativo che permetta agli stessi di raggiungere la destinazione richiesta il più velocemente possibile cercando di ridurre al minimo il disagio creato.

In caso di overbooking, Ryanair è tenuta a rilasciare al passeggero la giusta documentazione che attesti quanto accaduto, per documentazione si intende un normalissimo certificato rilasciato dal personale di terra dal quale risulterà che il passeggero è stato vittima di disservizio legato all’overbooking.

Attenzione: nel caso in cui il personale di terra dovesse dimenticarsi di fornire questo documento sarebbe preferibile che il passeggero ne faccia esplicita richiesta, onde evitare contestazioni da parte della compagnia aerea sui rimborsi ed i risarcimenti dovuti.

Quali sono i tempi previsti da Ryanair per il rimborso?

Ryanair comunica che i rimborsi dovuti saranno accreditati entro 5 giorni lavorativi tramite il metodo di pagamento che è stato utilizzato per procedere alla prenotazione. In caso di prenotazione del volo presso un’agenzia di viaggio online, il risarcimento o rimborso potrebbe venire corrisposto direttamente all’agenzia che si è occupata della prenotazione. In questo caso sarà ovviamente necessario mettersi in contatto con l’agenzia al fine di recuperare il proprio risarcimento.

Info e contatti

Ryanair non ha sede legale in Italia, ma solo a Dublino. In caso di reclami particolari l’indizzo fornito dalla società è:
Customer Service Department
RYANAIR DAC
Piazza Della Repubblica n. 24
20124 MILANO
Sito web: ryanair.com

La nostra assistenza al servizio dei passeggeri dei voli Ryanair

Prima della partenza è buona abitudine informarsi sulle regole e norme previste a tutela dei passeggeri in modo da poter rivendicare i propri diritti nel caso di disservizi e disagi.
Se sei in cerca di informazioni o vorresti ottenere i rimborsi monetari o la compensazione economica europea, il team di rimborsovoli.it è sempre pronto ad assistere i viaggiatori in cerca di assistenza e a rispondere a tutte le domande.
Il servizio di rimborsovoli.it è veloce, guidato e soprattutto gratuito, in quanto i nostri guadagni arrivano solo dal pagamento delle spese legali da parte delle compagnie aeree, mai dagli utenti. Chiamaci, scrivici o scarica la nostra App per contattarci in modo semplice e immediato.



Compagnie aeree

Quando è il momento di risarcire un passeggero, tutte le compagnie aeree, piccole o grandi che siano, sono davvero poco collaborative. Per tutelarsi e ottenere la dovuta attenzione, è essenziale confrontarsi con loro in maniera efficace.
Ed è questo il compito di Rimborsovoli.it.



Compila il form di contatto veloce
Non rinunciare ai tuoi diritti! Lascia qui i tuoi dati, ti ricontatteremo noi senza impegno entro 24 ore